Ludopatia: 11 simtomi e comportamenti del ludopatico

Segnali da un Ludopatico

La Ludopatia è quel male che si presenta sulla persona, indistintamente dall’età, dal sesso, dalla posizione sociale, credenza religiosa o quant’altro. Non guarda in faccia nessuno e si presenta come arma di vincita perchè, stranamente, a tutti coloro che iniziano a giocare offre delle vincite per poi, con il passare del tempo, riprendersi tutto e portare alla rovina il giocatore.

I sintomi della ludopatia
immagine di UNPLASH

Nei miei 20 anni da giocatore ed in tutte le storie sentite, ho scoperto con rammarico, che tutti il ludopatici hanno un profilo identico, sembrano storie copiate dove cambia solamente il nome della persona. Tutti iniziano vincendo, poi arrivano le prime bugie, il desiderio di litigare per fuggire da casa per andare in sala, piccoli furti o richiesta indegna di prestiti poi, tanta voglia di smettere, le ricadute, altri debiti e tanta solitudine di contorno.

11 sintomi della Ludopatia

  1. LITIGARE: il ludopatico, quando sposato o convivente, pur di relazionare più profondamente con le sue amate slot-machine, inventa e spinge episodi litigiosi con il proprio partner al fine di poter “fuggire” in qualche sala slot, spegnere il cervello ed accendere l’adrenalina che le “macchinette” sanno bene come attivare.
  2. RITARDI: diventano comuni e frequenti i ritardi dal rientro del normale orario di lavoro, con scuse banali, improvvisate o logiche, perchè allacciate al tipo di lavoro svolto (riunioni, straordinari etc)
  3. BUGIE: cominciano ad arrivare le prime bugie, le più disparate come, esco con degli amici, ho bisogno dei miei spazi, va a fare la spesa e trona dopo due ore, un improbabile riunione serale sul lavoro, servizi o straordinari post lavoro.
  4. MANCANO I SOLDI: il ludopatico, pur di soddisfare le proprie voglie inizia a commettere piccoli furti casalinghi, spariscono le mance, i soldi dal portafoglio del partner, dal salvadanaio.
  5. LAMENTA LE SPESE: diventa un rituale che la persona affetta da ludopatia comincia a lamentarsi delle spese eccessive in casa, che le bollette arrivano troppo care o durante la spesa è meglio approffittare di super sconti su prodotti che non userà mai, lamenterà del caro prezzo del carne, deglle verdure etc etc, pur coscente che, ad esempio, i 10 euro di una pentola nuova, in sala slot li spenderebbe in pochissimi minuti.
  6. PRESTITI: dopo le micro vittorie iniziali, lo Zio Stato con le sue slot machine inizia la fase di recupero. Le slot cominciano a non pagare più ed in caso di vincita, sentendosi fortunato re-investe la vincita arrivando sempre, costantemente a perdere tutto e dover ripassare dal bancomat. I soldi non sono infiniti, di conseguenza il ludopatico cerca tutte le soluzioni possibili al fine di arrivare a della liquidità. Prestiti online, in agenzia, amici o parenti saranno le spalle dove si appoggerà.
  7. ANSIA E NERVOSISMO: saranno sempre più frequenti episodi e comportamenti insoliti, fatti di nervosismo, rabbia e qualche volta con uso della violenza. Il giocatore compulsivo non ha più il controllo di se stesso e pur di arrivare al suo desiderio, riesce a trasformarsi in una persona che fino a qualche a tempo prima non era.
  8. ALLONTANAMENTO E SEPARAZIONE: arriverà anche la fase più involutiva del giocatore, dove ogni episodio della vita quotidiana diventa un suggerimento per andarsene da casa, separarsi, discutere fortemente con i famigliari ed abbandonando le proprie relazioni sociali.
  9. LA BANCA: non mancherà il rito della banca. Il giocatore patologico, prima o poi dovrà fare i conti con le briciole rimaste sul conto corrente, con il bancomat non più operativo per mancanza di fondi ed infine l’incontro con il partner, le giustificazioni e la messa alla luce del problema legato al gioco.
  10. RITARDI E MANCATI PAGAMENTI: una parte dolorosa per il giocatore ed i suoi famigliari, quando inizieranno i mancati pagamenti dei prestiti oppure lunghi ritardi con le scadenze. Si potrebbe inciampare anche sul Penale, con mancati pagamenti degli alimenti all’ex moglie e/o figlia, creditori, banche o partner di lavoro. I procedimenti penali per le mancanze appena esposte sono in netta crescita negli ultimi 5 anni, ed facile esporsi e finire nei guai senza poi contare le spese legali e processuali.
  11. ASTINENZA E SCIVOLATE: il giocatore d’azzardo, consapevole del problema, sarà sottoposto a svariati tentativi di smettere e frequenti ricadute. In questi casi parliamo già di persone che conoscono a fondi il loro problema e sono alla ricerca di un aiuto.

Quanto sopra, ho elencato quelli che sono i comportamenti più frequenti adottati dai giocatori d’azzardo che stanno iniziando a percorre la strada verso la Ludopatia o sono già nel pieno del loro problema. Gli 11 casi esposti sono i più frequenti, sono quelli che ho vissuto io di persona e sono “stranamente” elencati in tutti i libri o sinossi che discutono della Ludopatia. Fate attenzione gente…fateattenzione.

Il Ludopatico

Ex giocatore d'azzardo patologico. Nel mio portale Ludopatia, consiglio ed informo tutte i metodi, strategie e luoghi per guarire dalla Ludopatia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *